Cerca
Close this search box.

Cocktail Paloma

cocktail Paloma

Storia e origini del Paloma Cocktail

Il Paloma è uno dei cocktail più diffusi ed amati del Messico, patria della tequila e delle coltivazioni di pompelmi. Si tratta di un cocktail agrumato e fresco i cui ingredienti principali sono tequila, soda al pompelmo e succo di lime.

Come per altri cocktail, anche l’origine del Paloma è incerta. Si narra che il suo inventore sia Don Javier Delgado Corona, nonostante lui abbia sempre smentito tale versione. Corona, bartender e proprietario de La Capilla, un locale messicano, era già famoso per aver creato il Batanga, un cocktail anch’esso messicano a base di tequila, cola e succo di lime.

Ciò che è assodato è che intorno alla seconda metà nel secolo scorso, in Messico, iniziò la commercializzazione della soda al pompelmo, pubblicizzata soprattutto per la preparazione di long cocktail. Fu così che, qualche anno dopo, la ricetta del Paloma iniziò a comparire nei menù di svariati locali, spesso chiamato con nomi diversi.

Successivamente il bartender Evan Harrison lo incluse nella sua drink list Popular Cocktails of the Rio Grande permettendo così al Paloma Cocktail di giungere negli Stati Uniti ed accrescere la sua popolarità tanto che, a partire dal 2019, viene celebrato ogni anno il Paloma Day.

cocktail Paloma
limetumbler basso
tequila jose cervo
ghiaccio

Ingredienti e preparazione

Il Paloma Cocktail è davvero semplice e veloce da preparare. La sua ricetta, riconosciuta anche dall’IBA, prevede i seguenti ingredienti:


100 ml di soda al pompelmo rosa


50 ml di tequila 100% agave


5 ml di succo di lime


sale q.b.


ghiaccio

Spremere il lime, ricavandone così il succo e filtrandolo. Passare una fetta di lime sul bordo del bicchiere e capovolgerlo su un piattino pieno di sale in modo tale che il bordo venga completamente ricoperto. Aggiungere del ghiaccio all’interno del bicchiere utilizzando una paletta dry: in questo modo verrà eliminata l’acqua in eccesso. Versare la tequila, il succo di lime e, infine, la soda al pompelmo. Mescolare tutti gli ingredienti in maniera delicata così da non sgasare la soda. È possibile sostituire la soda al pompelmo rosa, dal gusto delicato, con quella al pompelmo giallo che dona al cocktail un gusto più amaro.

Come si serve il Paloma Cocktail e le sue guarnizioni

Ogni cocktail deve essere servito in un particolare bicchiere in modo da esaltarne il gusto ma anche i colori. Il Paloma Cocktail è un drink da servire in un bicchiere basso di tipo tumbler i cui bordi vanno ricoperti di sale. Quest’ultimo è un ingrediente che può anche essere omesso da chi non lo gradisce, ma in questo modo non viene assaporato il gusto veramente tipico messicano.

È, inoltre, un cocktail che va servito freddo. Per fare in modo che il tumbler sia alla temperatura ideale, è necessario raffreddarlo prima: direttamente nel freezer per qualche minuto oppure con alcuni cubetti di ghiaccio per poi rimuoverli prima di versare il cocktail.

Il Paloma cocktail non è eccessivamente decorato. Viene semplicemente servito, infatti, con una fetta sottile di lime. È possibile, inoltre, renderlo ancora più aromatico aggiungendo un rametto di rosmarino che donerà al drink un gusto particolare.

Strumenti utili per preparare il Paloma Cocktail

Ogni tipo di cocktail che si vuole realizzare necessita di particolari strumenti e il Paloma cocktail non è da meno. Il primo strumento da utilizzare è uno spremiagrumi, preferibilmente manuale in modo tale che il succo non venga riscaldato. È necessario, inoltre, dotarsi di una paletta dry, che permette di prendere più facilmente il ghiaccio, e di un jigger, ossia un dosatore fondamentale per non sbagliare le dosi. Un bar spoon, infine, è utile per mescolare con delicatezza il cocktail.

Stuzzichini da accompagnare

Il Paloma cocktail ha origini messicane e proprio per questo motivo si abbina bene ad aperitivi composti principalmente da cibo messicano come, ad esempio, i tacos.

Per gli amanti del gourmet, il Paloma si sposa perfettamente con pietanze a base di ostriche, caviale e aceto allo champagne: un aperitivo creativo e certamente originale in grado di esaltare ancora di più le piacevoli sensazioni del cocktail.

Essendo un drink agrumato e fresco, il Paloma è anche l’ideale per aperitivi consumati nelle calde serate estive.

 

cocktail Paloma

Varianti del Paloma cocktail

Esistono alcune varianti del Paloma cocktail che si ottengono sostituendo o aggiungendo uno o più ingredienti. Un cocktail molto simile è il Cantarito i cui ingredienti sono gli stessi del Paloma ma con l’aggiunta del succo d’arancia e di quello di limone.

Altra variante è il Greyhound, un cocktail dove il succo di pompelmo viene aggiunto al gin o alla vodka, in sostituzione quindi della tequila.

Infine, sostituendo la soda al pompelmo con un brut rosé secco e il succo di lime con quello di limone, si ottiene un’altra variante del Paloma, ossia il Lone Ranger.

Migliori location dove gustare il Paloma cocktail

È ovvio che il luogo migliore dove gustare un ottimo Paloma cocktail è il Messico, in particolare nella città Tequila situata nello stato di Jalisco.

Tuttavia, dal momento che negli ultimi anni si è diffuso in tutto il mondo, è possibile degustare tale cocktail anche in Italia, in particolare a Milano dove esistono dei veri e propri locali esclusivamente messicani.

Curiosità

Don Javier Delgado Corona, nonostante gli sia stata attribuita la paternità del Paloma (che in spagnolo significa colomba), ha sempre smentito tale leggenda. Di sicuro ha contribuito alla sua diffusione grazie al suo locale dal momento che è uno dei drink più serviti al suo interno.

Si tratta di un cocktail ideale per gli aperitivi da gustare in qualsiasi momento della giornata dosando la quantità di tequila: con una dose minore si otterrà un cocktail più leggero; aumentandola, il gusto sarà più intenso e la gradazione alcolica sarà ovviamente maggiore.

Divertiti con noi

iscriviti alla newsletter

Per i prossimi aperitivi

Cocktail Tequila Sunrise
La Tequila Sunrise è un cocktail semplice che prevede però particolare attenzione ai suoi ingredienti per realizzare il drink perfetto.
Cocktail Moscow Mule
Il Moscow mule si prepara con una base di Vodka liscia fabbricata in Russia o Polonia. Bisogna selezionare una vodka pura e non aromatizzata.
Cocktail Gin Fizz
Nel 1750 gli ufficiali della Marina inglese inventarono il Gin Fizz per combattere la febbre e i malanni dopo le campagne nelle Colonie.
Cocktail Caipirinha
Simbolo riconosciuto a livello internazionale, negli ingredienti del cocktail e nei colori della Caipirinha c'è tutta l'anima del Brasile.
Cocktail Margarita
Il Margarita è un cocktail sour elegante che regala al palato un perfetto equilibrio di profumi ed è ottimo da gustare a tutte le ore del giorno.
Cocktail Garibaldi
Realizzato con soli due ingredienti, il Garibaldi nasce nel secolo scorso a Milano e sin da subito viene dedicato all’Eroe dei due Mondi.